Novità editoriali

Il Giudizio di fassa

Negli atti del Principato vescovile di Bressanone (1500 – 1641)

Tratto dalla tesi di laurea di Rita Gratl discussa nel 1975, questo libro propone uno studio storiografico di Fassa in traduzione italiana. Si tratta dello spoglio dei documenti relativi al Giudizio di Fassa conservati nell’Archivio principesco di Bressanone, da cui si ricavano informazioni storiche sull’ordinamento della Comunità fassana negli anni 1500 – 1641. Il lavoro di Rita Gratl si avvale del volume dello storico fassano p. Frumenzio Ghetta, riproposto nella stessa collana dallo studioso Cesare Bernard. Ricco di riferimenti storici e archivistici, è un’opera di consultazione adatta a insegnanti e appassionati.

Editore: Istituto Culturale Ladino

Autore: Rita Gratl (tesi di laurea),  Angela Grazia Mura (a cura di)

Data edizione: novembre 2019

 

 

 

 

L Regn de Fanes

Il Regn de Fanes è la realizzazione del sogno di Zeno Kastlunger di raccontare i miti del popolo dei Fanes con l’arte del disegno. C’è voluto un po’, ma il sogno ora è realtà. Le trame sono quelle di Karl Felix Wolff, le illustrazioni e le sceneggiature di Federico Memola, Federico Vicentini e Teresa Marzia.

La versione ladina di questo fumetto è un esperimento di unione di idiomi delle valli ladine, i personaggi parlano il ladino della Val Badia, Val Gardena, Val di Fassa, di Livinallongo e di Ampezzo. Le parti narrative sono scritte in ladin dolomitan, a testimonianza che le antiche leggende si possono tramandare con forme artistiche moderne e che la lingua ladina è ricca e vitale.

Data edizione:  2019

Autore: Kastlunger Zeno

 

 

 

 

Le stagioni di Tone

Il racconto della vita di Toni Rizzi de Poldin

Ad un anno dalla scomparsa, il libro ripercorre fin dall’infanzia la vita avventurosa di Tone Rizzi de Poldin, classe 1931, attraverso i racconti registrati nella stube della Pensione Maria di San Giovanni dal giornalista e sociologo Diego Andreatta, direttore del settimanale Vita Trentina dal 2015. Tone è stato uno dei grandi alpinisti trentini del secolo scorso, ha aperto una sessantina di vie nuove in gran parte sulle pareti della Val di Fassa, da dove provengono gli oltre duemila pezzi che compongono il suo Museo Mineralogico Monzoni. Ha salvato centinaia di vite con gli amici e colleghi del Soccorso alpino, infaticabile guida alpina è stato protagonista di straordinarie imprese alpinistiche. L’amore per la natura, la fede e la sapienza montanara sono le qualità che Tone li ha speso anche nella vita pubblica, ispirato e guidato dal profondo senso del bene comune.

Editore: Vita Trentina Editrice

Autore: Diego Andreatta

Data edizione: dicembre 2018

 

 

 

Misteri, avventure e magiche creature

La val di Fassa tra fantasia e realtà

 Apri le pagine di questo libro e immergiti nelle avventure dei suoi protagonisti! Scoprirai un mondo misterioso popolato da streghe, stregoni, draghi, animali del bosco e creature magiche come le vivènes, i salvans e le bregostènes. Undici avventure che potrai rivivere di persona grazie alle mappe disegnate nel libro….

Avevi già visto questo libro? Ti piacciono i racconti di fuochi, di tuoni, di tempeste, di lupi, camosci, orsi e draghi, di buoni e di cattivi, le storie che raccontano i boschi, le rocce, le acque, i venti e le creature che li abitano, ma non conosci la lingua ladina? Ci ha pensato l’autrice stessa a scrivere anche la versione in lingua italiana!

Illustrazioni: Elena Corradini.

Editore: Curcu Genovese

Data edizione: Luglio 2019

Autore: Rossi Alberta

 

 

 

No ve desmention

Richard Löwy e I ‘giusti’ della Val di Fassa

Il primo romanzo di Chiara Iotti, insegnante di Lettere di Busto Arsizio (VA), innamorata della Val di Fassa, appassionata di storia e di letteratura. Un romanzo, per fortuna… sospiro di sollievo. Perché Richard Löwy è un ufficiale austroungarico ebreo, realmente vissuto nella prima metà del Novecento, ingegnere civile,  trasformato in una sorta di angelo custode del paese di Moena durante la Guerra 1914-18, nascosto e protetto da rifugiato vent’anni dopo, a Moena e nel resto della Val di Fassa, arrestato e deportato con tutti i suoi famigliari ad Auschwitz nel 1944. Il libro ricama il fine tessuto della Storia, riportandoci a un tempo che abbiamo il dovere di non dimenticare. Questa volta con un romanzo, si diceva. Così il ricordo si fa più dolce.

Editore: Priuli & Verlucca

Autore: Chiara Iotti

Data edizione: gennaio 2019

 

 

 

 

SAGGI DI ANTROPOLOGIA LADINA E ALPINA

VOLUME 1 NARRATIVA ORALE E RAPPRESENTAZIONI

VOLUME 2 CARNEVALE E RITUALITÀ

VOLUME 3 STORIA, SOCIETÀ E CULTURA MATERIALE

La “trilogia” raccoglie gli studi  che l’antropologo Cesare Poppi ha dedicato alla cultura popolare di Fassa, dell’area ladina e alpina più in generale, in oltre quarant’anni di ricerche e di riflessioni. Sono raccolti i lavori dedicati dallo studioso alla “narrativa orale”,  i saggi inerenti il carnevale e la ritualità e infine i contributi riguardanti gli aspetti storico-sociologici, la cultura materiale e il tema dell’identità. 

Frutto di anni di studio e di “osservazione partecipante”, questi tre volumi sono come “pietre angolari” che sorreggono l’edificio della casa ladina, ma al tempo stesso rappresentano un contributo di rara ampiezza e profondità offerto all’Antropologia sociale e all’intera comunità scientifica.

Editore: Istitut Cultural Ladin

Data edizione: 2019-2020

Autore: Poppi Cesare

Collana: Studi e Ricerche

 

 

Un capitolo di storia del turismo in Alta Badia

Ricordi, sogni e riflessioni di Renata Kostner Pizzinini, un’albergatrice di Colfosco

Il libro che Renate Kostner Pizzinini, conosciuta albergatrice di Colfosco, ha scritto a quattro mani con Werner Pescosta, racconta la storia centenaria dello sviluppo del turismo in Alta Val Badia, storia della quale anche lei è protagonista assieme a  molti altri, tra cui il pioniere Tita Alton e i fratelli Franz e Sepl Kostner.

Anche Renate è una pioniera e non solo del turismo. E’ una delle prime e poche persone della valle che ha voluto fermarsi un momento a raccogliere i fatti più importanti da raccontare alle generazioni future per far conoscere i mutamenti che hanno portato l’Alta Badia ad essere la valle che oggi conosciamo.

Editore: Union di Ladins Val Badia

Data edizione: 2019

Autore: Werner Pescosta

Eventi

Shop

Newsletter

Per restare in contatto con l’Istituto e il Museo e ricevere i nostri aggiornamenti ti invitiamo a iscriverti al nostro nuovo servizio di newsletter.

Cookies | Web Policy | Impressum | Sitemap | P.IVA 00379240229